jump to navigation

Second second life 30 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in da vinci's family.
Tags:
8 comments

Il dring ieri a pranzo, con la sua inconfondibile flemma, mi ha chiesto: “Tu che sei dentro a queste cose più di me – n.d.cdv è ingegnere informatico – sai mica se in Second Life hanno già aperto una cosa tipo Second Life?”

Quando fa certi discorsi mi spaventa.

Tratuttologi o tratuttori? 28 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in egolalia, traduzione.
Tags:
23 comments

Sono talmente alla frutta che non riesco più nemmeno a mettere insieme un neologismo. Che viene fuori dall’unione di traduttore e tuttologo? Tratuttologo? Tratuttore? Resto nel dubbio e mi spiego.

(il film non c’entra nulla, ma la locandina serve a darmi un contegno intellettuale)

continua a leggere…

Provinciale a chi? 27 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in Senza categoria.
Tags:
8 comments

Stamani ho appreso da Skynews24 che l’Empoli ha esonerato Gigi Cagni.

Ho avuto il piacere di fare da interprete a questo Signore (e la maiuscola non è una svista) in occasione della partita di Coppa contro lo Zurigo. È una persona educata, intelligente e rispettosa del lavoro degli altri. Del resto non capita tutti i giorni di sentire un allenatore di una squadra di serie A aprire una conferenza stampa dicendo “Le parole sono importanti, c’è una bella differenza tra chi le usa bene e chi le usa male. Non hanno valore di per sé, dipende dal contesto in cui vengono inserite e dipende da chi le pronuncia. Ripeto, le parole sono importanti e vanno usate nel modo giusto.”

Provo a immaginare le parole che ha usato ieri chi ha dovuto comunicare l’esonero a questo Signore. Evidentemente la Uefa dà alla testa (sempre che uno ce l’abbia, una testa).

Baci e bacilli 24 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in da vinci's family.
Tags:
9 comments

Da metà ottobre a oggi marlonbrando ha attaccato l’influenza

  • quattro volte a me
  • tre volte al padre
  • due volte alla nonna materna
  • una volta alla nonna paterna (venuta in visita giusto per una settimana)

Domanda: È un bambino o un’arma di distruzione di massa?

Intellettuali, bestie e geni 23 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in da vinci's family.
Tags:
25 comments

Marlonbrando ha sempre avuto una passione sfrenata per i libri.

Si avvicina spesso al suo scaffale, scorre con l’indice le costole di tutti i suoi volumi, ne sceglie uno, lo tira fuori tenendolo fra pollice e medio, me lo porta e pretende che glielo legga.

La sera, dopo il bagnetto, ben pettinato, con indosso il pigiama, le pantofole e la vestaglia, si siede sulla sua poltroncina in vimini, apre un libro e fa finta di leggere da solo. Ieri accarezzava le pagine1 di Barbapapà va a scuola2 e ripeteva “babbapappà, mammamammà, babbapappà, mammamammà”, giusto per non fare torto a nessuno.3

Poi ha preso un libro su cui sono raffigurati gli animali, me l’ha portato e ha iniziato a fare tutti i versi che conosce. Ha saltato come un canguro, ruggito come un leone, barrito come un elefante, battuto le mani come una foca, mangiato le nocciole come uno scoiattolo, ululato come un lupo. Arrivato alla zebra ha fatto una pausa, poi mi ha guardato con aria schifata e ha detto: “bleah, cacca”.

La genetica, evidentemente, non è un’opinione.


1Nemmeno fosse Baricco.
2Già meglio di Seta, Oceano mare e Castelli di rabbia.
3Paraculo o veltroniano, a scelta.

Le grandi questioni della vita 3 20 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in da vinci's family.
Tags: ,
12 comments

Perché quando io e marlonbrando, in bicicletta, cantiamo a squarciagola “Certe notti”, “Pazza Inter, amala”, “C’era un ragazzo che come me…”, “E lucean le stelle”, “La locomotiva” e “Bartali”, mentre lui fa waving, ovvero scuote la testa come un metallaro, ci guardano tutti male?

Lui comunque se ne frega e lancia baci stile Wanda Osiris.


Annunciaziò, annunciaziò, annunciaziò… 16 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in omfaloscopia, traduzione.
2 comments

… pè-pè-pè:

fiocco spampanato in casa Omfaloscopia

Brecht à porter 15 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in Maestri, metablog.
Tags:
6 comments

Non che ce ne fosse bisogno, però ho appena avuto la conferma dell’estrema attualità dei classici. Me l’ha data Bertolt Brecht (segue ovazione in varie lingue).

Sto scrivendo un articolo sul rapporto tra lui e Wolf Biermann (uno che l’ovazione ce l’ha di serie) e ho riletto giusto ieri un suo scritto sul teatro epico, sullo straniamento e sull’effetto che una rappresentazione deve avere sullo spettatore. Uno scritto che mi ha fatto ripensare allo scambio di vedute che abbiamo avuto in questi giorni in merito a Facebook.

continua a leggere…

De senectute-book 12 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in egolalia, metablog.
Tags:
17 comments

Chiara davanti a un pcQualche settimana fa il dring mi ha detto: “Nessuno dei due ha una pagina su Myspace o Facebook, non sappiamo nemmeno cos’è Twitter, non abbiamo un tumbleblog, né un microblog, niente account in questi siti in cui si scambiano file musicali, la pagina su Anobii sono secoli che non la attualizziamo, niente cellulare che ci collega a Skype, niente Playstation… Siamo proprio out”.

La settimana scorsa apro un account su Facebook, perché la mia amica Chiaradiromamatoscananeigeni che vive a Friburgo non ha accesso a Flickr, non può vedere le foto di marlonbrando e mi ha chiesto di caricarle lì. Il giorno dopo vengo inondata di richieste di contatto da amici, conoscenti, presunti tali ed emeriti sconosciuti. Centellino le autorizzazioni e cancello l’opzione per cui ogni nuovo tipo di contatto (messaggio, superpoke – che sembra un’azione di Picachu – richiesta di contatto) mi veniva comunicata con una mail, perché era tutto un pling pling e più che a un pc mi sembrava di stare davanti a un flipper. Mi è entrato talmente il nervoso che non ho più aperto la pagina di Facebook e credo anche che non la riaprirò più se non, appunto, per caricare altre foto per la mia amica.

continua a leggere…

E tu, in che fase sei? 2 6 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in Senza categoria.
Tags:
12 comments

Visto il successo della prima puntata sulle fasi infantili, procedo con la seconda.

Marlonbrando è giusto nella fase Ralph Waldo Emerson, ovvero del pragmatismo über alles. Gli hanno regalato dei giochi a incastro, tipo questo

e lui, quando non riesce a trovare il buco giusto, alza il coperchio e infila il pezzo dall’alto. Poi lo richiude e mi guarda come a dire: “Ma credete davvero che sia scemo?”

Suppongo che sia anche in fase simpatica (in senso etimologico), perché ha visto Enzo Biagi in tv e ha abbassato la testa sommessamente. Per me ha pure pensato: “E Moggi, invece, è sempre lì…”

Attraversa pure la fase Candy-Candy,  visto che non solo vuole fare l’aerosol da solo (guai se glielo tocco), ma pretende di reggerlo anche mentre lo faccio io. Spero che la superi presto e che da grande non si innamori di casi disperati da salvare, perché in questo senso ne abbiamo viste anche troppe.

E’ anche in piena fase mitomane (tutto la mamma), perché oggi ha visto Figo in tv, ha urlato: “babbbbaaaaa”(mi è sembrato pure che l’abbia urlato sull’aria di “pazza Inter, amala”, ma non ci giurerei) e ha riso . Ora, va bene che da queste parti girano persone che assicurano di essere cugine di Gianni Morandi, di aver scritto il dottorato con dei premi Nobel, di andare in giro sul pi greco, di essere amici di artisti della ddr con la testa esplosa, di Marrabbio o di noti scrittori bolognesi, però se Figo fosse davvero suo padre, credo che me lo ricorderei. O forse ha semplicemente voluto dire che suo padre è figo (con la minuscola), e su questo non posso che dargli ragione.

Le grandi questioni della vita 2 5 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in egolalia.
22 comments

Come sopravvive una mamma che ha un lavoro che le permette di stare a casa (sì, ma stando a casa con marlonbrando malato, cazzarola, non si lavora), una sola nonna e molto a singhiozzo, un marito in trasferta lavorativa, nessuna baby-sitter, nessuna donna delle pulizie (lo so che oggi si chiamano signorecheaiutanoincasa ma in questo momento la politicallycorrectness va a farsi benedire) e un’influenza che abbatterebbe un cavallo?

Se qualcuno ha una risposta, me la dia.  In cambio riceverà tutti i premi Nobel in una volta sola.

Quelle che… 2 novembre 2007

Posted by chiaradavinci in meravigliose creature.
add a comment

…siamo nate sui tacchi, ma siamo splendide anche senza trucco. Oh yeah.