jump to navigation

Pensierino: Le mie vacanze 2 gennaio 2008

Posted by chiaradavinci in all you need is love, da vinci's family, egolalia.
Tags: ,
trackback

Le mie vacanze sono state insolitamente piacevoli. Ho trascorso tanto tempo con il dring, con marlonbrando e con Pulcinea. È venuta a trovarci la sorella del dring con il marito (che si chiama come un terrorista islamico e un ex-calciatore del Torino) e abbiamo fatto quel che ci è parso nel vero senso della parola. Abbiamo mangiato quando ne avevamo voglia e quel che ci pareva, siamo usciti alle ore che volevamo uscire, in gruppo o ognuno per conto suo, e siamo stati davvero bene.

Ho preparato un sacco di cose buone. I Plätzchen in primis, che come al solito non sono piaciuti a nessuno. Poi piatti nuovi, in stile Ferran Adrià (un Gualtiero Marchesi sul pissero andante) e sono stata un po’ meno incompresa. Il post-Natale è stato all’insegna del fusion: ho cucinato lo Yufka Kebab molto a modo mio e il pollo caramellato all’ananas. E il Capodanno a riso in bianco, perché il cibo ci usciva dalle orecchie. La bella notizia è che ho preso solo un chilo. E stamani ho dato il primo sfogo dell’anno alla mia turpe voglia sul tapis-roulant della palestra.

Marlonbrando si è comportato benissimo. Lo abbiamo portato a un pranzo di battesimo e ha stupito i presenti con l’intero repertorio. Ha mangiato, cantato, ballato (da seduto, perché se si alzava temeva di perdere una portata), sbattuto gli occhi e ruttato, sempre senza strafare, perché il vero divo è low profile e catalizza l’attenzione senza troppo sforzo.
Ora è in fase baciami piccina. Non appena ha una guancia a tiro, si lancia e la bacia. Con me ha deciso di strafare: mi prende per le orecchie, mi centra la bocca e mi riempie la faccia di bava. Però stamani si è accontentato anche del postino.
Ha avuto un solo momento di defaillance la notte tra il 26 e il 27. Dopo la festa per il battesimo dell’amichetto (un’altra prova lampante che il sangue va mischiato bene per avere dei bimbi sani e belli), il salto all’aeroporto a prendere gli zii e le due ore di Guerre stellari i tv, non c’è stato verso di farlo dormire in pace. Forse ha scoperto che per un pelo non si è chiamato Skywalker. Col cognome di suo padre stava benissimo.

Evito di fare un elenco coi buoni propositi per l’anno nuovo, perché non li sopporto. Chiedo una sola cosa. Di continuare ad avere il bicchiere mezzo pieno. E di avere la forza per riuscire a vederlo come tale.

Annunci

Commenti»

1. zajchik - 2 gennaio 2008

sono la vassalla valvassora e valvassina del bicchiere mezzopieno e anche tre quarti
oltre a una fan sfegatata di marlonbrando
buon anno splendidi

2. my - 3 gennaio 2008

auguri belli chiari e tondi!

3. hae - 3 gennaio 2008

un affettuoso, ritardatario, complicato e sincero augurio di felice anno nuovo. che il 2008 sia bellissimo. almeno quanto te.

4. Barbara - 4 gennaio 2008

Ma i platchzen non sarebbero mica uelli che in Polonia chiamano Placki? Delle frittelle di patate? Perchè se ti interessa a me piacciono un sacco. Così, tanto per dire, il bicchiere mezzo pieno eccetera, a te piace farli, a me mangiarli, e il resto del mondo può mangiare dell’altro, che ce ne sono di cosine buone.

5. harzman - 6 gennaio 2008

Non conoscevo i Plätzchen!

Felice anno:-)

6. Nandina - 7 gennaio 2008

Buon Anno cara!
Sarà l’influenza appena passata ma questo 2008 non può che essere migliore del 2007 🙂

7. Rudi - 7 gennaio 2008

Mi sono accorto che anche tu hai pubblicato un bicchiere di vino rosso… Vi auguro di stappare tante bottiglie.

8. Nandina - 7 gennaio 2008

Frittelle di patate?
Le voglio assaggiare! 🙂

9. chiaradavinci - 9 gennaio 2008

Ecco, questo è quello che intendevo quando su Omfaloscopia parlavo di lector in blog. O almeno la parte positiva del post, quello che davvero mi piace. Io scrivo una cosa, chi legge ne capisce tutta un’altra, si parte col ricamo, la discussione prende tutta un’altra piega e che bello che bello che bello.
I Plätzchen di cui parlavo io sono i dolcetti natalizi tedeschi, qui ben descritti da Michele, però la storia delle frittelle di patate è piaciuta e preghiamo tutti Barbara di farci avere la ricetta 🙂

Ovviamente ricambio gli auguri di ogni tipo, da ogni latitudine e sotto ogni forma e brindo alla salute di tutti quanti, valasallovalvassinamente vostra.

10. Nandina - 10 gennaio 2008

uhm… anche i dolcetti di natale interessano 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: