jump to navigation

Tra Luciano Onder e George Clooney 13 febbraio 2008

Posted by chiaradavinci in egolalia.
trackback

Non so se è per via di Cernobil, o perché nei dieci anni in Baden-Württemberg sono stata troppo lontana dal mare e dallo iodio, o perché ho avuto qualche falla genetica, fatto sta che da circa sei anni soffro della sindrome di Hashimoto.

(in effetti un po’ gli somiglio)

Ogni giorno devo assumere una compressa di Eutirox, per il resto faccio una vita normalissima.

Ho trascorso il fine settimana a Milano e, non appena sono scesa dal treno, mi sono accorta di aver dimenticato a casa il farmaco.

Da quando mi hanno diagnosticato la malattia non ho saltato una pasticca, e non avevo idea di come avrei potuto reagire stando tre giorni senza assumerne.

L’amico (direi anche il santo) che mi ha ospitato era preoccupato più di me. Temendo che morissi, o che mi trasformassi in un licantropo (dal suo punto di vista senza dubbio un miglioramento rispetto alla mia condizione normale), mi ha accompagnato in una nota farmacia meneghina, aperta 24 ore su 24.

Ho posto il mio problema al farmacista giovane, biondo, con un ciuffo per il quale ha inoltrato domanda di condono edilizio, promettendo di spedirgli la ricetta via fax non appena sarei arrivata a casa. Il soggettone, evidentemente abituato ad avere a che fare con personaggi in preda a ben altre crisi, mi ha risposto, con un accento milanese che Moratti in confronto è di Settignano: “Ma no, signora, gliene do quanto vuole. Non ho mai visto nessuno farsi ricoverare per uso improprio di ormoni tiroidei”.

 

Annunci

Commenti»

1. dionisoo - 13 febbraio 2008

Questa storia mi ricorda molto quella che ho accennato all’inizio di questo post.

In quel caso non era proprio realistico far affidamento sulla flessibilità del farmacista: un po’ per il fatto che una scatoletta di quei medicinali costa 9.000 € e un po’ per la collocazione geografica. Riusci a farmi recuperare il farmaco dai vicini i quali me lo spedirono con un corriere.

Quindi da quello che ho capito la tua è una malattia autoimmune. Recentemente ho sentito diversi casi di malattie autoimmuni.

Saluti

2. my - 13 febbraio 2008

orca pupazza
pure io!
pure io!
pure io Hashimoto!

3. mafaldabrasil - 14 febbraio 2008

Forse pure io… le analisi degli anticorpi antitiroidei le faccio il 26, vi saprò dire.
Fondiamo un club? 😉

4. Rudi - 14 febbraio 2008

Vado a una visita al centro del metabolismo il 19 marzo. Troppi valori sballati. Non so se è merito dell’Inter o colpa di Veltroni. Mi dispiace che ci vada sempre di mezzo l’Empoli…

5. Compagno di merende - 15 febbraio 2008

Mia mamma ha iniziato a prenderel ‘eutirox dopo che le hanno tolto la tiroide per gozzo.
Tu niente gozzettino? Non che voglio portare sfiga intendiamoci 😀

6. liseuse - 15 febbraio 2008

😀 😀 😀

7. chiaradavinci - 15 febbraio 2008

Sì, dioniso, è una malattia autoimmune. Hashimoto, celiachia e allergie varie ai pollini sono tutte cose collegate. In realtà il mio sistema immunitario mi vuole troppo bene e mi difende anche da cose innocue o salutari. Ho anche sentito dire che chi soffre di malattie autoimmuni è una persona di una sensibilità superiore, proprio perché impegnata a difendersi da altro, abbassa le difese coi sentimenti. Ma mi sa che io sono la famosa eccezione che conferma la regola.
A parte ciò, l’Eutirox costa proprio poco, nel mio caso era fattibile.

my e mafalda, voi ci scherzate, ma in Germania esiste davvero il Verein dei malati di Hashimoto. ve le immaginate le riunioni? io ho tutti questi sintomi. e gli altri: CELO/MIMA. il paradiso degli ipocondriaci!

Rudi, visto il commento (e diciamo pure visto quello che scrivi ogni giorno), e visto quanto ho scritto in risposta a Dioniso, mi sa che sarai hashimotissimo. Grazie 🙂

Compagno, il gozzo proprio no. Ho tanti difetti, ma quello mi manca.

lise, in Kakania mi avrebbero lasciato morire, ma non mi avrebbero dato nulla senza Schein e Stempel 😉

8. Nandina - 15 febbraio 2008

torno dopo assenza dovuta a problemi tecnologici (il cane a sei zampe ha oscurato il tuo blog… temporaneamente)
I Farmacisti a Milano sono gentili, se vogliono, specie se stanno nella farmacia della Stazione Centrale (solo quella conosco aperta 24h/24!

9. my - 15 febbraio 2008

sono tornata apposta per dirti che:
1) io di eutirox ne salto a bizzeffe e sono ancora viva
2) io non vado mai a far la ricetta, troppo scomodo! solo un farmacista una volta mi scruto’ e mi disse: “posso fidarmi? perchè a volte lo chiedono PER DIMAGRIRE!” Azz e perchè a me non fa st’effetto?

10. chiaradavinci - 15 febbraio 2008

Nandi, il cane a sei zampe? Io sapevo di quello a tre teste, ma a sei zampe mi mancava. Per quanto riguarda l’oscuramento, mi dispiace, spero comunque che tu riprenda presto anche a postare da te 🙂
La farmacia in realtà è in una traversa di Corso Buenos Aires, mi sa che non è la stessa, e il tipo era gentilissimo, ma sembrava la buonanima del commendator Zampetti.

My, magari servisse anche a quello, ne farei uso improperrimo…

11. Giovanna - 17 febbraio 2008

ciao Chiara! sono Giovanna, del corso di traduzione di Isabella Blum.
Volevo dirti che il tuo blog è bellissimo, mi faccio un sacco di risate!
Ehm, in realtà non volevo commentare questo post, volevo solo dirti che mi accingo a seguire il terzo modulo di cui ti farò avere gli appunti e poi volevo lasciarti il mio indirizzo e-mail………..ma siccome non ho granchè confidenza con i blog(s)……….ok, commenterò questo post =) !!!
conosco l’eutirox, mia sorella quando non lo prende diventa verde….
in famiglia lo prendono quasi tutti; io l’ho scampata, ma in compenso da una anno mi porto dietro un’intolleranza al latte che mi ha fatto tornare nella mia 44 ma che mi vieta tutte le cose più buone del mondo (disdetta!)
Ci sentiamo presto!

12. chiaradavinci - 18 febbraio 2008

Ciao Giovanna, ma che piacere! Passa di qua quando vuoi, sei sempre la benvenuta.
Per il prossimo modulo, mi sa che devo passare la mano, perché sto lasciando troppo spesso i capoccioni da soli, però teniamoci in contatto, perché fa sempre piacere (almeno a me). Sto anche preparando un post ispirato da una delle conversazioni con la signora Blum, è stata davvero una bella esperienza.
Per la 44, poi, complimenti, perché ne dimostri meno 🙂

13. zia Vale - 23 febbraio 2008

carissima, tutta la mia solidarietà. a vent’anni mi sono trastullata con il morbo di basedow, ora, dopo la nascita di panzerotto, la mia tiroide ha deciso di fare seppuku e ho preso anch’io il treno di hashimoto. anche io sono convinta che il basedow dei miei vent’anni sia un effetto di chernobyl. quando lo dico a un medico di solito guarda di lato e fa ‘noooo… non creeeedo’ ma nessuno mi ha mai dimostrato il contrario…

14. SaraNoesi - 27 febbraio 2011

Volete dire che ti vendono l’eutirox senza ricetta anche se in teoria ci vorrebbe? Anche nelle farmacie non 24ore? Sarebbe fantastico evitare a mamma la scomodità di procurarsela (ho 16 anni) pensate che se vado in farmacia da sola me lo danno anche se sono “piccola”

15. Sara - 27 febbraio 2011

Ma non ci vorrebbe la ricetta? Io ho 16 anni…dite che me lo danno o no perché sono “piccola”? Snobbano la ricetta anche nei non 24 ore?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: