jump to navigation

Palestra di vita 21 ottobre 2008

Posted by chiaradavinci in da vinci's family.
Tags:
trackback

Scambio di messaggi si Facebook tra me (ch) e la madre della fidanzata preferita di marlonbrando (mdfpdm)

mdfpdm: Ciao, ho deciso di iscrivere la Preferita a un corso di ginnastica, il giovedì alle 5 al Palazzatto dello sport. Perché non porti anche marlonbrando, così stanno un po’ insieme.? Da quando lui ha cambiato classe lei ci soffre.

ch: Va bene, vada per giovedì alle 5, e speriamo bene.

Giovedì scorso, alle 5 meno 10 siamo entrati in palestra. La Preferita con un completino adidas rosa e i calzini antiscivolo intonati, marlonbrando vestito come pareva a lui (ha preso dal babbo, gli mancava giusto l’alabarda) e i calzini antiscivolo rosa (ossia quelli di ricambio della Preferita, visto che io me li ero scordati).

L’insegnante è molto carina, occhio gigante a parte sembra Leela di Futurama, e a marlonbrando è piaciuta, tanto che, con un hula-hoop e una palla medica in mano, le si è seduto subito in braccio.

“Bambini, benvenuti al corso di psicomotricità infantile, adesso facciamo il girotondo e quando finiamo uno di voi mi dice come si chiama: “Giro giro tondo… tutti giù per terra! “Come ti chiami bambina con la tuta blu?” “Zoe.” “Bambini, ripetiamo tutti il suo nome: Zoe.” “No, io marlonbrando, lei Preferita.” “No, io Preferita, lui marlonbrando.”  E gli altri quattro, in coro: “Preferita, marlonbrando! Preferita, marlonbrando!” Poi i due piccoli vandali hanno rotto il cerchio e hanno inziato a correre su e giù per la stanza, senza mai perdere di vista lo specchio a tutta parete, perché sono pure narcisisti.

Leela, che ha comunque un buon piglio deciso, li ha messi tutti in fila per un trenino, i bimbi hanno reagito entusiasti (la sindrome da Buona Domenica colpisce anche in tenera età), e anche in questo caso sono andati avanti fino a che è piaciuto a marlonbrando. Quando il piccolo dittatore ha iniziato a dare segni di insofferenza, Leela ha messo gli hula-hoop per terra, ha detto ai bambini di saltarci dentro uno alla volta e marlon ha gradito molto.  Direi pure troppo, visto che, quando la maestra li ha raccolti per cambiare attività, lui l’ha guardata malissimo, glieli ha tolti di mano, li ha rimessi per terra e ha ripreso a saltare. Gli altri bambini lo hanno seguito e la Preferita l’ha pure brontolata ben bene.

Alla fine dell’ora Leela ha detto che la prossima volta le mamme dei bambini più timidi possono restare, poi ha guardato me e la mamma della Preferita e ha aggiunto: “Voi no. Lo stipendio mi serve.”

Annunci

Commenti»

1. Mammamsterdam - 22 ottobre 2008

Fantastica l’insegnante. Mandateceli e voi mamme ve ne uscite a prendere il caffé o farvi i fatti vostri durante la lezione.

Una cosa del genere l’avevano fatta Ennio che era un maschio-maschio e Marilou che è tuttora una iperfemminuccia con i frontini di piumino rosa. appena incontratisi e ignoratisi a scuola, si sono ritrovati a lezione di muscia, e forse perché conoscevano entrambi solo l’uno l’altra, si scatenavano da pazzi. La madre di Marilou non la riconosceva, infatti poi le ha cambiato corso, e mi guardava con sospetto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: